Fondazione di Sviluppo Locale

Organizzazione

Acronimo: FSL
Denominazione: Fondazione di Sviluppo Locale
Codice fiscale: 93019620140
Veste giuridica: Fondazione

 

Costituzione, Avvio e Statuto

Anno costituzione: 2011
Anno di avvio: 2011
 

Decreto di Riconoscimento Giuridico

Autorità: Regione Lombardia, DG Affari Istituzionali e Legislativo e Rapporti istituzionali
Numero: 2462
Data: 10-03-2011
Estremi di pubblicazione: DPGR nr. 2188 del 10/03/2011

 

Attività principali svolte

La Fondazione di Sviluppo Locale, costituita il 15 febbraio 2011 per operare in Provincia di Sondrio ed in Lombardia, ha come scopo sociale quello di implementare e realizzare progetti di sviluppo locale in ambito sociale, culturale, dell’istruzione, del turismo, dell’ambiente, della ricerca, dell’innovazione e del trasferimento tecnologico. L’attività della Fondazione comprende la partecipazione a bandi e la gestione di fondi e contributi di enti pubblici e/o privati, in via diretta o in qualità di coordinatrice e/o mandataria di altri soggetti. La Fondazione è stata costituita principalmente per curare la realizzazione e la gestione del Distretto Culturale della Valtellina, progetto co-finanziato da Fondazione Cariplo . Dal 2011  si occupa del coordinamento generale delle attività del Distretto Culturale, della realizzazione diretta di alcuni interventi, della gestione del sistema di informazioni ai Partner, delle rendicontazioni, del monitoraggio e della vigilanza sulla corretta realizzazione delle azioni . Inoltre, la Fondazione ha il compito di garantire la corretta assegnazione ai vari partecipanti delle rispettive quote di finanziamento erogate da Fondazione Cariplo e soprattutto di verificare, attraverso opportune azioni di audit e di controllo, la corretta realizzazione degli interventi in capo a ciascun partecipante. In un’ottica di medio-lungo periodo, la Fondazione si adopererà per realizzare ulteriori iniziative, correlate a quelle del Distretto Culturale, e divenire così punto di riferimento per il territorio, aggregando, quali nuovi partecipanti, ulteriori soggetti pubblici e privati.